Il presente documento rappresenta solo un modello di guida per la compilazione della Dichiarazione di Conformità.  In tutti i casi il fabbricante deve redigere la Dichiarazione di Conformità secondo quanto indicato dall’allegato IV della direttiva 2013/53/UE.

ALLEGATO IV 

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ UE N. xxxxx ( 1 ) 

1. N. xxxxx (Prodotto: prodotto, lotto, tipo o numero di serie): 

2. Nome e indirizzo del fabbricante o del suo rappresentante autorizzato [il rappresentante autorizzato deve indicare anche la ragione sociale e l’indirizzo del fabbricante] o dell’importatore privato. 

3. La presente dichiarazione di conformità è rilasciata sotto l’esclusiva responsabilità del fabbricante o dell’importatore privato o della persona di cui all’articolo 19, paragrafo 3 o 4, della direttiva 2013/53/UE. 

4. Oggetto della dichiarazione (identificazione del prodotto che ne consenta la rintracciabilità. Essa può comprendere una fotografia, se opportuno): 

5. L’oggetto della dichiarazione di cui al punto 4 è conforme alla pertinente normativa di armonizzazione dell’Unione: 

6. Riferimento alle pertinenti norme armonizzate utilizzate o riferimenti alle altre specifiche tecniche in relazione alle quali è dichiarata la conformità: 

7. Se del caso, l’organismo notificato … (nome, numero) ha effettuato … (descrizione dell’intervento) e rilasciato il certificato: 

8. Identificazione del firmatario abilitato a impegnare il fabbricante o il suo rappresentante autorizzato 

9. Indicazioni complementari: 

La dichiarazione di conformità UE include una dichiarazione del fabbricante del motore di propulsione e della persona che adatta un motore conformemente all’articolo 6, paragrafo 4, lettere b) e c), secondo cui: 

a) se installato in un’unità da diporto secondo le istruzioni di installazione che accompagnano il motore, quest’ultimo soddisferà: 

i) i requisiti relativi alle emissioni di scarico previsti dalla presente direttiva; 

ii) i valori limite di cui alla direttiva 97/68/CE per quanto riguarda i motori omologati conformemente alla direttiva 97/68/CE che sono conformi ai limiti di emissione della fase III A, della fase III B o della fase IV per i motori ad accensione spontanea utilizzati in applicazioni diverse dalla propulsione di navi della navigazione interna, di locomotive e di automotrici ferroviarie, come previsto all’allegato I, punto 4.1.2, di tale direttiva; o 

iii) i valori limite di cui al regolamento (CE) n. 595/2009 per quanto riguarda i motori omologati conformemente a tale regolamento. 

Il motore non deve essere messo in servizio finché l’unità da diporto in cui deve essere installato sia stata dichiarata conforme, se previsto, con la pertinente disposizione della presente direttiva. 

Se il motore è stato immesso sul mercato durante l’ulteriore periodo transitorio di cui all’articolo 55, paragrafo 2, la dichiarazione di conformità UE ne fa menzione. 

Firmato a nome e per conto di: 

(Luogo e data di rilascio)