Il Sistema Telematico Centrale della Nautica sarà inserito nel nuovo codice.

By udicer 2 anni ago
Home  /  news  /  Il Sistema Telematico Centrale della Nautica sarà inserito nel nuovo codice.
Il Consiglio dei ministri del Governo Gentiloni, aveva recentemente approvato, in esame preliminare, un regolamento da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, per l’attuazione del Sistema Telematico Centrale della Nautica da Diporto (SISTE).

Lo avevamo appreso con grande piacere, anche se ci domandavamo, nel contempo, che fine aveva fatto l’omologo provvedimento già varato nel Consiglio dei ministri n. 26 dell’8 agosto 2014, approvato in esame definitivo, a seguito dell’acquisizione dei pareri del Consiglio di Stato e delle competenti Commissioni parlamentari, e avviato alla “imminente” firma del Capo dello Stato, per essere successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Il nuovo disposto di legge (a firma Gentiloni), che sembrava anche lui destinato a perdersi per strada, sarà inserito del nuovo Codice della Nautica di prossima pubblicazione. E questa è una buona notizia.

Ricordiamo sinteticamente, di cosa si tratta.

Il SISTE, è una sorta di PRA della nautica. Una volta a regime, porterà una radicale semplificazione e razionalizzazione delle procedure burocratiche nautiche e consentirà, attraverso appositi sportelli diffusi su tutto il territorio nazionale, in parte coincidenti con gli attuali uffici delle Capitanerie di porto e della Motorizzazione civile, la progressiva informatizzazione della tenuta dei registri di iscrizione e la digitalizzazione delle formalità relative al rilascio dei documenti delle unità da diporto.

Category:
  news 
this post was shared 0 times
 000